29 ottobre 1929: il rumore prima del crollo.

Le dita pigiano i tasti con una velocità sempre crescente. Il ritmo è incessante e spasmodico, ricorda quello della musica in voga in quel periodo, il Charleston. La frenesia della gente che vuole spendere, investire e arricchirsi è un sottofondo costante degli anni’20 e la telescrivente, come uno strumento musicale, è continuamente impegnata a registrare…