Rombo di motori, un bounce in compagnia dei lindy hoppers, un rasoio che accarezza la pelle, un sottofondo swing e il vintage a tutto tondo come cornice: questo è Garage Gallery. Non una semplice manifestazione,nè tantomeno una statica esposizione al pubblico di abiti,accessori e moto,ma un percorso emozionale capace di soddisfare un gran numero di passioni.

 

Per descrivere Garage Gallery vorrei usare i cinque sensi e aggiungerne qualcuno in più. Si perchè,ad esempio, il senso di libertà, quella che si prova sulle due ruote, quella che un motociclista descrive come se la moto fosse un prolungamento dei suoi arti, un organo vitale, abbraccia tutti i sensi e li riassume in una sola parola. Ed è questo ciò che si respira e si vede anche nei due giorni di Garage Gallery,quando gli amanti delle due ruote arrivano in moto, la parcheggiano, ma fondamentalmente non se ne allontanano mai…d’altra parte, potresti staccare il tuo cuore e continuare a vivere?

Aggirarsi per i vari stand è un vero e proprio viaggio nel tempo e nello spazio attraverso la storia delle due ruote, dai marchi storici europei come Triumph,BMW, Royal Enfield, Norton e la svedese Husqvarna alle italiane Ducati e Benelli, passando in Asia con Suzuki, Kawasaki e Yamaha, anche questi storici marchi, per poi arrivare alle più recenti (fra gli anni ’60 e ’70) SWM, Fantic e Smash, fino alla più giovane Verve moto, tutte accomunate da una linea vintage e tutte pronte ad essere personalizzate dalle mani sapienti e geniali dei tanti customizzatori presenti, che sono veri artisti delle due ruote!

Foto Umberto Lopez

E la bellezza? Quella che innanzitutto soddisfa la vista non appena vedi il contenitore di questo evento, il Palamartino a Bari, un bellissimo esempio di stile liberty, un’architettura asciutta ed elegante. Perdonatemi ma, per una che fa dell’eleganza e del vintage la sua filosofia di vita,questo è un discorso non trascurabile!

Foto Umberto Lopez

Contenitore e contenuti si fondono creando un perfetto equilibrio di bellezza, eleganza e vintage esplicitati su più fronti che restano il fil rouge di questo Garage Gallery.

Sembra che la passione per le moto, in particolare scrambler e cafè racer, si agganci perfettamente ad uno stile di vita retrò. Così, sempre più spesso quando un motociclista si toglie il casco è possibile vedere un uomo che fa dell’eleganza il suo punto di forza. Uno stile curato e mai scontato che include abbigliamento, capelli, barba e baffi. Esattamente come una motociclista sa che sia in moto sia con i piedi per terra, l’eleganza non va in vacanza. Da questo connubio nasce una nuova esigenza che quest’anno Garage Gallery ha sapientemente soddisfatto con una giornata dedicata interamente al mondo barber con l’intervento di alcuni degli esponenti più in vista del settore nel panorama pugliese e non solo: Doriana Borgo, giovane barber con la Puglia nel sangue e il mondo nella testa , Adriano Calvetti, castellanese, una delle 3 barberie da visitare una volta nelle vita secondo GQ, Sep Cavallo, eclettico della barberia meridionale, Nicola Marino, giovane barber e formatore gravinese, Franco Fazi, semplicemente “il barbitonsore” , Aldo U’ Zinz, re delle barbe freestyle, Luca Dinaro, seguitissimo youtuber specializzato in rasatura tradizionale, Mr Jp, baffo ed eleganza i segni di riconoscimento e Marco Balocchi, geniale creatore del brand “Hypsteria“. Il tutto culminato con l’elezione del King del 2° contest “Barba&Mustacchi” condotto dai due direttori artistici Marcello Il Gitano e Nicola Borrelli (ehm…questo nome non mi è nuovo e rischio il conflitto di interessi!), che ha attirato barbuti e baffuti da tutta Italia.

 

2° contest “Barba e Mustacchi”
Foto Umberto Lopez
2° contest “Barba & Mustacchi”
Foto Umberto Lopez
2° contest “Barba & Mustacchi”
Foto Umberto Lopez

Ma Garage Gallery non si declina solo al maschile.

Le donne sono protagoniste.

E’ così che, l’udito e la musicalità sono stati soddisfatti dalle note eseguite e cantate in maniera seducente e accattivante dalle bravissime ragazze dello swing “U.B. Dolls”, che hanno attraversato l’intero stivale per coinvolgere con la loro energia rock and roll il pubblico del sabato sera di Garage Gallery. Un’esplosione di vitalità e femminilità, sottolineata anche dall’incursione di splendide pin up, targate Miss Monroe Clothing, capaci di dare quel tocco vintage ed elegante in più.

Lo swing è stato una costante delle due giornate grazie ai vinili di Eddy De Marco e alla magia del lindy hop del gruppo “Lindy Hop- Bari“, i cui passi “saltellanti” uniti ad un ritmo incalzante solleticano l’interesse anche della persona meno incline alla danza.E’ inutile, lo swing entra in circolo e difficilmente ti abbandona.

Foto Umberto Lopez

Vista,tatto,olfatto e udito tutti soddisfatti in un colpo solo grazie a Barbara Laneve e il suo PopUp The Sunday, un prezioso vintage market all’interno del quale ho scoperto veri e propri gioielli di artigianato retrò e boutique vintage (per i quali approfondirò il discorso in un articolo futuro).

Foto Umberto Lopez

Eccezionali padroni di casa e instancabili organizzatori di questo percorso sensoriale Franco Di Terlizzi, meglio noto come Franky Rockers e Donato Spinelli, che per il secondo anno ci hanno aperto le porte di questo meraviglioso mondo vintage condendo il tutto con la loro caratteristica allegria e simpatia.

Foto Umberto Lopez

Esistono tanti eventi nel nostro territorio, ma il Garage Gallery è unico nel suo genere per gli appassionati del mondo vintage e, soprattutto…il Garage Gallery viene una volta sola l’anno!

Franky Rockers e Donato Spinelli

Seguiteci elegantemente su Facebook e Twitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *